Attraversamento rospi

Il mondo del volontariato è ampio e copre “missioni” di ogni tipo.
Riprendiamo qui un estratto dal numero di febbraio del mensile In Paese della Pro Loco di Brendola.

Attenzione: attraversamento rospi
Come ogni anno, dal mese di marzo e solitamente per poche notti, rane e rospi si sveglieranno dal lungo letargo invernale, lasceranno i boschi ed inizieranno la migrazione verso i luoghi di riproduzione, generalmente stagni o corsi d’acqua a bassa corrente.
Succede anche a Brendola, quando dalla collina scenderanno in processione moltissimi esemplari di questi anfibi diretti verso il laghetto dove sono nati, fedeli al proprio sito di riproduzione e che grazie al loro istinto riconoscono come tale.
Questa migrazione è determinata dal primo rialzo termico stagionale e soprattutto dall’umidità dell’aria ed è quindi variabile a seconda delle condizioni meteorologiche. Gli spostamenti avvengono nelle ore serali e i rospi “innamorati” dovranno affrontare anche distanze notevoli e per molte femmine sarà ancor più gravoso, ritrovandosi con il maschio posizionato sul dorso ancor prima dell’ingresso in acqua.
Gli spostamenti sopra enunciati, utili per raggiungere l’acqua del laghetto, non sono però privi di ostacoli per i rospi: costruzioni antropiche, recinzioni, ma soprattutto l’attraversamento della strada provinciale Bocca D’Ascesa sulle quale rimangono spesso vittime per il transito dei veicoli. Ecco perché in prossimità del luogo, da ambo i lati, sono presenti dei segnali stradali che avvisano della presenza di questi anfibi.
Per evitare le uccisioni, esistono dei gruppi di volontari che a turno passano la notte lungo la strada a raccogliere i rospi prima che vengano schiacciati e posati al ciglio opposto. Se vi trovate a percorrere quel tratto stradale dai primi giorni di marzo, prestate attenzione.

150 prime pagine


Anche a Brendola (Vicenza) si festeggia un appuntamento importante: i primi 150 numeri pubblicati di In Paese, il notiziario mensile della Pro Loco di Brendola.
Ecco come ne da notizia il Direttore Alberto Vicentin sull’ultimo numero del notiziario.
” E chi l’avrebbe mai detto? IN PAESE raggiunge l’onorevole traguardo della 150a uscita, senza contare il numero zero. A giugno 2003, quando partimmo, di certo non avremmo scommesso di arrivare fin qui. Però partimmo, sulla base di un’idea, di alcuni criteri e di tante buone intenzioni. Quell’idea era illustrata nell’editoriale del numero zero, che riportiamo tale e quale qui a sinistra, non solo per memoria nostalgica ma anche e soprattutto perché lo potremmo riscrivere ora, identico, con un po’ più esperienza ma con la stessa convinzione.
Un ringraziamento alla Pro-Loco e a tutti i suoi Presidenti che, dal 2003, hanno sempre creduto nel progetto IN PAESE. Un ringraziamento a tutti i componenti che in questi 14 anni di lavoro hanno dato il loro contributo in Redazione. Un ringraziamento a chi, dietro le quinte, recupera le copie, le piega e le distribuisce per il paese. Un ringraziamento a chi ci legge, a chi ci scrive, a chi ci aspetta e a chi ci critica.
E ora, per la centocinquantesima volta, apriamo la nostra finestra sulla vita di Brendola e partiamo.”
Il Direttore Alberto Vicentin

Corso di cucina siriana, a Brendola

Tratto dal numero di settembre di In Paese, il mensile della comunità di Brendola (Vicenza).
La Pro Loco di Brendola, assieme all’associazione Insieme per la Siria Libera, organizza un corso di
cucina Siriana, che inizierà ad ottobre.
Sarà anche l’occasione per fare conoscenza con questo paese che sta vivendo un’immane
tragedia. Cercheremo di capire come questo popolo cerca di resistere e prova a voltare pagina.

Compiti per le vacanze


E’ abbastanza normale, per le testate che escono con frequenza mensile, prendersi agosto come, meritato, mese di ferie.
Così capita, ad esempio, per Cose Nostre, di Caselle Torinese.
Idem per In Paese, il giornale della Pro Loco di Brendola.
Nel salutare e dare appuntamento agli affezionati lettori, il giornale chiede aiuto, per disporre di materiale “fresco” per le prossime uscite.
Una specie di “compito delle vacanze”, proposto per le seguenti rubriche:
– BELLEZZA IN PAESE, una rubrica su un tema tanto semplice quanto difficile;
– APPROFONDIMENTI IN PAESE, uno spazio da dedicare ogni mese ad un tema di particolare
interesse, scelto per l’attualità e l’importanza per il territorio;
– i NEOLAUREATI IN PAESE, sui compaesani che completano un percorso universitario,
con una breve intervista sull’esperienza di studio e sulle prospettive future;
– LETTURE IN PAESE, una rubrica dedicata ai libri e alle letture in genere.

Candidati a confronto

Fra pochi giorni una tornata di elezioni amministrative.

Molti dei comuni dove si trovano i nostri giornali di Pro Loco forniscono, tramite i giornali, un servizio, per far conoscere le liste che si affrontano.

Uno di questi è Brendola, col giornale In Paese, che propone la serata dibattito “Candidati a confronto”.

Vediamo come la redazione di In Paese ha organizzato il  Programma della serata

Introduzione e presentazione della serata

FASE 1 – UN TOUR IN PAESE

Si proiettano sullo schermo alcune immagini su Brendola e “dintorni”. Ai Candidati Sindaci, che vedono le immagini per la prima volta insieme al pubblico, è richiesto di commentarle.

FASE 2 – SQUADRE A CONFRONTO

A turno si presentano per intero le tre squadre concorrenti, con un breve intervento in prima persona da parte di ciascuno dei 34 Candidati Consiglieri, oltre che dei 3 Candidati Sindaci.

FASE 3 – LE DOMANDE DELLA REDAZIONE

I Candidati Sindaci rispondono a 9 domande proposte dalla Redazione di in paese, con diritto di replica. Per 2 domande la risposta è delegata a due Candidati Consiglieri di lista.

FASE 4 – CANDIDATI ALLA PROVA

I Candidati Sindaci si confrontano sulle “domande incrociate”, cioè domande poste da ciascuno dei Candidati agli altri due.

Successivamente i Candidati rispondono alle domande del pubblico, che potrà proporle mediante compilazione di un apposito modulo distribuito in Sala la sera stessa.

GRAN FINALE: L’APPELLO AL VOTO

Gruppo piegatori

Dal numero di febbraio del mensile In Paese, testata della Pro Loco di Brendola, provincia di Vicenza.

piegatori Brendola 2 

L’articolo che accompagna questa foto, titola: “Gruppo piegatori”.

L’articolo così scrive:
Se questo giornale entra nelle case dei brendolani è anche merito loro, il gruppo di volontari che una volta al mese si ritrova nella sede della Pro Loco a piegare, riordinare ogni foglio fresco di stampa e che provvede poi alla consegna nei punti di distribuzione.

A tutti, il nostro grazie.

(La Redazione)

Condividiamo al 100%