Liofante: nuova veste grafica

Il Liofante è il periodico della Pro Loco di Colli del Tronto (AP).

Il primo numero uscì nel 1988. Quest’anno si festeggiano quindi i 30 anni. Per l’occasione, la Redazione del Liofante ha pensato di rinnovare la veste grafica del giornale, che ora si presenta come unico foglio in carta lucida. Il nuovo formato, stampato a colori, riesce a dare maggior risalto, rispetto al precedente, alle immagini che corredano gli articoli.
Primo numero ad uscire con la nuova veste quello del bimestre marzo/aprile (qui sotto la pagina di copertina).

Colli, piccolo cuore di seta


Sabato 21 aprile a Colli del Tronto il presidente della Pro Loco, Marco Collina, ha presentato il programma delle Giornate Bacologiche 2018.
“Siamo il solo museo dedicato al baco da seta di questo territorio che un secolo fa lavorava tutto intorno all’allevamento del prezioso insetto – ha dichiarato Marco Collina. Non solo stiamo facendo ogni sforzo per potenziare il percorso espositivo, ma anche per tessere una rete di contatti con analoghi musei italiani”.
L’iniziativa verrà realizzata in collaborazione con l’Istituto di Storia di Ascoli Piceno e con il Comune di Offida che proporranno delle manifestazioni autonome: infatti il 5 maggio verrà riproposto in Ascoli il tour degli stabilimenti bacologici, “LE RUE DELLA SETA”, che tanto successo ha riscosso lo scorso anno; e il 12 maggio in Offida si terrà a battesimo un’analoga “passeggiata”.

Dopo quasi un secolo , i bachi da seta tornano nella bigattiera Panichi, presso la sede della Pro Loco, dove rimarranno per tutto il tempo necessario affinché compiano il loro ciclo . Con l’occasione, parte l’iniziativa “bussa con i piedi ” ! Venite a visitare i bacolini negli orari di apertura della sede pro loco (tutti i giorni 9/12 – 16/18 escluso sabato pomeriggio e domenica ) e bussate con i piedi perché le mani devono essere impegnate nel portare le foglie di gelso, cibo necessario per i bacolini.

Ricorrenze


Ce ne stavamo dimenticando.
Di solito, ad inizio anno, segnalavamo con apposito post le ricorrenze importanti, in termine di traguardi di anni di uscite dei giornali seguiti da GEPLI.
Un grazie a Marco Collina, presidente della Pro Loco di Colli del Tronto ed editore del bimestrale “Il Liofante”, che ci ha segnalato, per il 2018, i 30 anni che compirà il loro giornale.

Provvediamo subito a completare il quadro con le altre ricorrenze conosciute, sperando di non dimenticare nessuno.

40 anni “Frintinu me” di Ferentino
30 anni “Il liofante” di Colli del Tronto e “Il segno di Empoli” di Empoli
25 anni “Il Borghetto” di Opi e “Il Foglio” di Palma Campania
20 anni “Lu nuesciu” di Manduria
10 anni “La nuova rusgia” di Cameri

Nuovi collaboratori per il Liofante

Marco Collina, nella sua veste di editore del Liofante, il bimestrale della Pro Loco di Colli del Tronto, ci prova.

L’azione di rilancio del suo giornale passa tramite il coinvolgimento di nuove forze. In particolare sono stati “arruolati” nuovi articolisti: gente del paese, conosciuta per varie esperienze professionali, terrà rubriche sui temi della sicurezza, del verde e della scuola.

C’è anche un importante ritorno, quello di Leo Crocetti, già caporedattore del Liofante, che firma nell’ultimo numero l’editoriale Perché un giornale di paese?. Provando a dare una risposta, scrive Leo: “fare un giornale di paese vuol dire anche imparare a lavorare in un gruppo, dove ognuno ha il suo ruolo, ma tutti sono importanti per la riuscita finale”.

Come non condividere.

Collina torna a Colli

Marco Collina torna a fare il presidente della sua Pro Loco, quella di Colli del Tronto. Ce ne dà notizia lui stesso, firmando l’editoriale del primo numero dell’anno del Liofante, il bimestrale della Pro Loco.

pg1 numero 1 2017Pro Loco 2.0: una scelta di cuore o di incoerenza? Titola l’editoriale. Un momento di “stanca”  nella vita della Pro Loco collese, spiega Marco, ha richiesto il suo ritorno ad un impegno diretto. Un compito a termine, col ruolo di traghettatore, dando la possibilità alle nuove forze entrate nell’associazione di crescere. Un impegno a tempo dato anche l’impegno richiesto dall’altro incarico ricoperto da Marco Collina, quello di consigliere nazionale UNPLI per le Marche.

Fra i propositi del neopresidente, anche quello di dare al Liofante un taglio più integrato con la realtà della cittadina marchigiana. Ed anche il rafforzamento  delle attività del Museo della Bacologia, una realtà presente a Colli del Tronto unica in Italia.