Il territorio va a scuola

Riceviamo dalla Pro Ruscio e divulghiamo.

L’Associazione Pro Ruscio ha aderito con entusiasmo al progetto “IL TERRITORIO VA A SCUOLA”, proposta dell’Amministrazione Comunale di collaborazione per la diffusione della conoscenza storica, artistica, culturale, sociale, florofaunistica del territorio di Monteleone di Spoleto, indirizzata agli studenti del plesso scolastico di Monteleone di Spoleto.
Il nostro sodalizio ha sempre evidenziato la necessità di stimolare i più giovani alla conoscenza del nostro territorio, di inserirli in contesti di cittadinanza partecipativa per renderli consapevoli attori nella vita della propria comunità. Molte, infatti, sono state le esperienze maturate dalla Associazione in tale ambito: attività della redazione de “La Barrozza”, varie edizioni della Borsa di Studio per gli alunni della Scuola Media di Monteleone, numerosi Progetti del Servizio Civile Nazionale, Laboratorio Didattico “Neri di Polvere di Lignite” (in collaborazione con l’ISUC) e la recente istituzione dell’Archivio della Memoria di Ruscio.
L’Associazione Pro Ruscio ha invitato i docenti della Scuola di Monteleone a contribuire alla redazione del quadrimestrale “La Barrozza”, complimentandosi con il lavoro svolto, ben consci delle difficolta’ nella gestione di una piccola scuola montana.

Dalla redazione de La Barrozza


Riceviamo dalla redazione de La Barrozza, notiziario quadrimestrale della Pro Ruscio, e puntualmente riportiamo.

“Anche se ormai ogni nuovo numero de “La Barrozza” nasce direttamente digitale, la pubblicazione sul nostro sito avviene con qualche tempo di ritardo dalla distribuzione del numero cartaceo.
Sono lontani i tempi in cui la composizione avveniva lavorando su un bordero’ cartaceo, la raccolta delle immagini stampate su carta fotografica, la battitura degli articoli riprendendoli da fogli vergati a mano. E poi si continuava con la produzione del lucido e retino per il tipografo. Momenti difficilmente dimenticabili da chi li ha direttamente vissuti: la riunione per la predisposizione del successivo numero convocata dal Presidente Vittorio Ottaviani, con tutta la redazione, la raccolta del materiale, la realizzazione su fogli “protocollo” del bordero’, e il coinvolgimento del grande Armando Perilli per la composizione grafica e la realizzazione dei supporti per la stampa. E poi la fase di stampa e il ritiro degli scatoloni per la distribuzione.
Oggi tutto risulta piu’ veloce, all’apparenza piu’ semplice. Ma tutto cio’ che realizza la redazione de “La Barrozza”, Notiziario quadrimestrale, Quaderni di Ruscio e Cronache Moderne, non potrebbe essere senza l’esperienza maturata allora.
Grazie a tutte queste persone abbiamo imparato sul campo tante, tantissime cose.
Questo numero che vi riproponiamo apre con l’evento dei festeggiamenti dei 50 anni della nostra Associazione, svolto poi durante l’estate, come le riprese del documentario che poi grande interesse e curiosita’ hanno destato durante la Cena dei Rusciari.
Interessante la recensione del lavoro di Amedeo Angelini su un ritratto di Donna Francesca Uberti Sebastiani, i ringraziamenti per l’esito delle votazioni per il rinnovo del Consiglio Comunale da parte dei neoeletti tre rusciari (ben tre!) e infine l’annuncio del termine dei lavori alla bella Fonte di Santa Lucia.
Insomma un numero da rileggere!”

PER LEGGERE IL NUMERO O SCARICARLO IN FORMATO PDF :
http://www.proruscio.it/index.php?option=com_content&task=view&id=2938&Itemid=138

Da “La Barrozza” di Ruscio

La Barrozza di Ruscio entra nel 25simo anno di pubblicazioni. Lo fa con un numero del quadrimestrale che esce nello stesso giorno dell’Incontro Giornali Pro Loco a Pama Campania. La coincidenza non è sfuggita ai nostri amici umbri che, impossibilitati a partecipare all’incontro, ci hanno inviato dei graditi auguri per i lavori del convegno.
Riprendiamo qui il messaggio della redazione che accompagna l’ultimo numero in uscita del quadrimestrale:

“Siamo lieti di pubblicare l’ultimo numero de “La Barrozza”, in concomitanza con il V Incontro Nazionale dei Giornali delle Pro Loco, che si sta tenendo in questi giorni a Palma Campania.
Per motivi organizzativi, la nostra pro loco e il nostro giornale “La Barrozza”, non potrà partecipare ai lavori del convegno. Cio’ con grande rammarico, considerando che, proprio con questo numero de “La Barrozza”, apriamo il venticinquesimo anno di pubblicazioni.
Un particolare augurio di buon lavoro ai colleghi delle altre redazioni, nella certezza che solo condividendo idee, programmi e problematiche, potremo, con i nostri giornali, raccontare la meravigliosa Italia dei piccoli borghi.
Torniamo al nostro nuovo numero che, pubblicato su internet, sara’ recapitato per posta nelle prossime settimane ai Soci che hanno optato per la ricezione del cartaceo.

barrozza 2016-01
Apriamo il venticinquesimo anno di pubblicazioni con un numero quasi “monografico” incentrato sulla Scuola di Ruscio. Il tutto parte dal ritrovamento quasi causale di una fotografia che, gentilmente, Fernanda De Angelis ci ha messo a disposizione… e poi, coinvolgendo tanti amici di Ruscio, siamo riusciti a tratteggiare ricordi ed emozioni di tanto tempo fa. All’amico Stefano Vannozzi un particolare ringraziamento per il prezioso inquadramento storico delle Scuole Rurali.
Un ricordo del caro Remigio da parte dei suoi amici, un messaggio da parte dei Santesi, situazione dell’Asilo di Ruscio e la presentazione del Censimento 2016 della Pro Ruscio. Questo, e qualcosa ancora di piu’, su La Barrozza”.