Rose & Rosati, in arrivo a Ruvo

Iniziative, degustazioni e percorsi enogastronomici per assaporare i buoni e pregiati vini rosati. Tutto questo è “Rose & Rosati”, il primo festival dedicato alle eccellenze in rosa, che animerà la città di Ruvo di Puglia il weekend del 12 e 13 maggio.

Un’offerta ampia che va dalla cultura all’enograstronomia. Tante occasioni, per gli ospiti come per i residenti, per apprezzare l’atmosfera leggera e al contempo carica di suggestioni primaverili.

Il ricco programma di eventi e informazioni utili è scaricabile cliccando qui 

Papa Francesco in Puglia il 20 aprile


Il prossimo 20 aprile, papa Francesco si recherà in visita ad Alessano (Lecce) nella diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca, e a Molfetta (Bari), nella diocesi unificata di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, nel 25esimo anniversario della morte di mons. Tonino Bello, già vescovo di quella diocesi, figura impegnatissima sul tema della pace e del disarmo, di cui è in corso la causa di beatificazione.
All’evento è dedicata la copertina del nuovo numero de “il rubastino”, in vendita nelle edicole di Ruvo di Puglia da oggi 29 marzo. La foto, di Cleto Bucci, ritrae il solenne ingresso a Ruvo di Puglia, l’8 dicembre 1982, di don Tonino Bello, in qualità di Vescovo di Ruvo. Ad accoglierlo, in un clima di grande festa e viva emozione, le autorità cittadine, il clero locale e la popolazione ruvese.

Alla Borsa del Turismo


Aperta da stamattina domenica 11 febbraio a Milano la BIT – BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO, fiera che fa incontrare, dal 1980, operatori turistici di tutto il mondo, mass media, nonchè visitatori semplicemente appassionati di viaggi.
La borsa del turismo rappresenta una grande vetrina per promuovere il proprio territorio. La Pro Loco di Ruvo di Puglia con la collaborazione dell’Agenzia Regionale del Turismo “Pugliapromozione” ha colto questa opportunità per presentare i propri prodotti e servizi.
Oggi pomeriggio, alle 15, si terrà la conferenza stampa dal titolo “Ruvo di Puglia: dalla città al territorio”, con la partecipazione di Monica Filograno, Assessora alla Cultura del Comune, Giuseppe Caldarola, architetto, esperto di storia locale e guida turistica abilitata della Pro Loco di Ruvo di Puglia e Roberto Masotti, fotografo del Teatro “La Scala”, autore di reportage fotografici sul Talos Festival.
All’interno del corner espositivo dedicato a Ruvo di Puglia i visitatori saranno guidati virtualmente nell’esperienza di conoscenza della città attraverso la proiezione del video “Ruvo di Puglia è…” frutto del lavoro di squadra che ha visto il coinvolgimento degli studenti della classe V sez. H del Liceo Scientifico “O. Tedone”, impegnati presso la sede dell’Associazione Pro Loco per il progetto ministeriale di Alternanza Scuola Lavoro.
Complimenti per questa iniziativa alla Pro Loco di Ruvo di Puglia, da sempre molto attiva in UNPLI, nonchè in Gepli, per via della sua testata giornalistica Il Rubastino.

Fontane danzanti

Da ieri “il rubastino” è in edicola, a Ruvo di Puglia, nella città in festa per la Sagra del Fungo Cardoncello, giunta quest’anno alla XIII edizione.
E a una delle attrazioni della Sagra è dedicata la pagina di copertina: le Fontane Danzanti. Magiche combinazioni di giochi d’acqua, fuoco, musica, luci e colori creati magistralmente dal vivo che immergono lo spettatore in un infantile stupore.
Lo spettacolo, che costituirà stasera il gran finale della Sagra, sarà alle ore 20 in piazza Matteotti.

La sagra più attesa, a Ruvo di Puglia

Ecco, in arrivo dalla Pro Loco amica di Ruvo di Puglia, il tanto atteso programma ufficiale della Sagra del Fungo Cardoncello, giunta alla XIII edizione.
Il Fungo Cardoncello, il vino novello, visite guidate, passeggiate naturalistiche, convegni tematici, i piatti tipici della tradizione, spettacoli ed eventi concomitanti sono previsti alla kermesse enogastronomica che, soprattutto negli ultimi anni, ha reso la città uno dei principali poli turistici attrattivi della Puglia.
Tanti i “buoni” motivi per non perdere, sabato 11 e domenica 12 novembre, l’irrinunciabile weekend ruvese con la natura e l’enogastronomia “scelta” e di qualità; non resta che invitare tutti quelli che vorranno partecipare alla Sagra e fare passaparola fra amici.

A Ruvo di Puglia, milioni di mandorle

Si è svolta nello scorso weekend, nella vivace cittadina pugliese, organizzata dalla Pro Loco, la manifestazione “Milioni di mandorle”.

Nel corso della serata della domenica, si è ripercorso l’antico rituale della raccolta delle mandorle, frutto di cui la terra pugliese è madre generosa. Un prodotto, quello delle mandorle, con sbocchi importanti non solo nell’industria alimentare ma anche nella cosmesi. Un evento progettato ed organizzato dalla Pro Loco di Ruvo per esaltare la tipicità di un prodotto del territorio, tenere vive le tradizioni, ma anche con uno sguardo al futuro, alle ricadute economiche e, perché no, turistiche, che le mandorle possono comportare. Nelle speranze della Pro Loco, l’inizio della valorizzazione di una biodiversità, che salvaguardi i produttori dalla morsa del mercato.

Ad allietare la serata il gruppo folk “Lapecheronza” (‘l’ape che ronza’, scritto attaccato per riprodurre lo stesso ronzio delle api in cerca di polline) impegnato a valorizzare il vernacolo e gli antichi riti legati ai mestieri di una volta e a riscoprire il folklore, i linguaggi, la cultura e la tradizione del territorio rubastino.