A.A.A. Cercasi direttore

A.A.A. Cercasi direttore disperatamente, così titola l’editoriale di Valeria Verri, direttore “uscente” della gloriosa testata di Lu Monferrato, nell’ultimo numero di luglio. Dimissioni, per motivi di famiglia ed impegni di lavoro milanesi, dopo quattro anni passati al timone del giornale.

Scrive Valeria: “Confido che fra Lu e Cuccaro si formerà una nuova squadra di giovani che prenderanno in mano le redini del giornale. Al Pais d’Lu lo leggevano mia nonna, le mie zie, mio padre durante i suoi anni brasiliani, lo legge mia madre che nemmeno è di Lu, lo leggono in Canada, in Argentina, negli Stati Uniti. Insomma è una ricchezza che va salvaguardata. Io ho fatto volentieri da vestale, tenendo il fuoco acceso in questi quattro anni, adesso è il tempo di passare la mano”.

Che succederà adesso? Vedremo nel numero di settembre, che riteniamo sarà firmato da Massimo Brusasco, condirettore responsabile della testata luese.

Malo, raccontata dagli studenti

La Pro Malo, per festeggiare i 45 anni del suo giornale Malo 74, ha lanciato un concorso a premi, riservato alle classi delle proprie Scuole Medie. Il titolo del concorso è: “MALO, COSI’ VE LA RACCONTIAMO NOI”.

Gli studenti potranno, nei prossimi mesi di ottobre e novembre, vivere l’esperienza di redazione del giornale producendo un proprio menabò in formato digitale.

Recenti copertine di Malo 74

Direttori da sempre

Sono tanti, fra i giornali di Pro Loco, gli esempi di testate molto longeve.

Per qualcuna di esse, anche è da record la permanenza in carica nella funzione di Direttore Responsabile.

Ecco qualche esempio:

  • Angelo Tedone, dal 1972 direttore del Rubastino di Ruvo di Puglia
  • Gianluigi Fontana, dal 1974 direttore di Malo 74, nata a Malo (VI) nello stesso anno
  • Nicola Conforti, fondatore nel 1974 e direttore da allora della Sorgente di Caposele (AV)
Angelo Tedone, primo a destra, alla consegna del premio Unpli per le lingue locali