Mortegliano, viaggio nel campanile più alto

Campanile e Duomo di Mortegliano

Sembra che il Politecnico di Milano abbia nelle settimane scorse confermato, nella contesa tra il Campanile di Mortegliano (UD) e il Torrazzo di Cremona, che è il primo, con i suoi 113,20 metri, a prevalere sul secondo, che si ferma a 112,27.

Dal sito di Friuli Venezia Giulia Turismo un articolo di Anna Maria Ometto racconta l’esperienza emozionante di viaggio nel campanile più alto d’Italia:

http://www.turismofvg.it/FVGlivexperience/Viaggio-nel-campanile-di-Mortegliano

Ricordiamo che sarà la Pro Loco di Mortegliano con il suo giornale L’Ape ad ospitare nel fine settimana del 15-16 giugno prossimi l’ottava edizione dell’Incontro Nazionale dei Giornali di Pro Loco.

La grande guerra

Un po’ in tutta Italia si susseguono le iniziative per ricordare i cento anni dalla conclusione della Grande Guerra.
Fra i tanti eventi organizzati, scegliamo la Settimana della Pace in corso di svolgimento a Mortegliano, nel cuore del Friuli, una località che fu scenario anche di un’importante battaglia decisiva per le sorti del conflitto, la “battaglia di Mortegliano” (ricordata in un nostro precedente post).

Nell’ambito della Settimana della Pace, domenica 28 ottobre si è inaugurata, presso il Campanile di Mortegliano, la Mostra foto-storica “Mortegliano 15-18”.
Domenica 4 novembre, la Settimana si conclude con un grande concerto in Duomo, con il Coro da Camera Gabriel Fourè – solisti dell’Orchestra San Marco di Pordenone.
Due eventi che sono anche l’occasione per valorizzare i due gioielli architettonici della località friulana: il campanile di Mortegliano, il più alto d’Italia, e il Duomo, imponente opera neogotica, della seconda metà dell’Ottocento. All’interno della maestosa chiesa, i visitatori possono ammirare la pala d’altare di Giovanni Martini,esempio di arte lignea rinascimentale del Friuli, la più grande opera del suo genere esistente in Regione, che attira ogni anno centinaia di visitatori dall’Italia e dall’estero.