Casalmaggiore, riflessioni sul rinnovo dell’associazione

In molte delle nostre Pro Loco queste settimane sono quelle in cui si rinnovano i consigli direttivi e si attribuiscono le cariche interne, a partire dalla nomina del Presidente.
Così è capitato anche a Casalmaggiore (CR), la settimana scorsa, dove è tornato ad essere presidente, per acclamazione, Marco Vallari. “Tornato”, in quanto Marco Vallari presidente dell’Associazione lo era stato fino a sei anni fa, quando era avvenuto un cambio generazionale che aveva portato un team di giovanissimi alla guida della Pro Loco, con Cinzia Soldi che per due mandati ha retto la presidenza.
Nell’ultimo numero del bimestrale edito dalla Pro Loco, “Casalmaggiore”, un articolo dello stesso Marco Vallari, dal titolo “Le sfide indispensabili” ragiona pacatamente su questi processi generazionali. “Avere dei giovani in associazione comporta inevitabilmente dei problemi. I giovani hanno fisiologicamente meno tempo da dedicare alla vita associativa, io stesso lo provo sulla mia pelle. Essi hanno professioni impegnative, studiano, hanno famiglia e bambini piccoli, hanno molteplicità di interessi ed è innegabile la difficoltà per loro nel gestire un ente complesso come il nostro”. Prosegue poi Marco: “Quello che è necessario oggi è l’ingresso di uno o più pensionati giovani. in grado di usare il computer, che possano essere assidui nella frequentazione della sede e abbiano ovviamente tempo libero da dedicare all’associazione.”
Insomma, la ricetta ottimale è un buon mix fra le varie generazioni.

Casalmaggiore 25esimo anno: una bella realtà

“Una bella realtà”: così titola il pezzo, nel numero di febbraio del bimestrale Casalmaggiore. L’articolo è dedicato al traguardo, da poco raggiunto, dei 25 anni di vita.

“Ci avevano pronosticato che saremmo durati al massimo 6 mesi, perché i casalaschi sono spesso indifferenti alle nuove iniziative, e invece sono trascorsi ormai 25 anni abbondanti da quel maggio del 1991, quando, per caparbia iniziativa di alcuni soci, era uscito il primo striminzito numero di Casalmaggiore, un notiziario inventato di sana pianta dalla nostra Pro Loco. All’inizio era semplicemente un’avventura artigianale che aveva l’obiettivo di riuscire a creare un trait d’union fra la nostra Associazione e la gente casalasca, ma, a distanza di un quarto di secolo,, possiamo con orgoglio affermare che la nostra idea è stata ampiamente premiata.”

Auguri da GEPLI a tutta la redazione. Un saluto e ringraziamento in particolare a Gianpietro Tenca e a Gianpietro Lazzari, che ci hanno concesso già alcune volte di ripubblicare, sul nostro giornale, alcuni loro pezzi che ci erano piaciuti.

La raccolta dei pomodori

Casalmaggiore Il bimestrale della Pro Loco dedica la copertina alla raccolta dei pomodori
copertina giugno 2016
E’ online il nuovo numero del bimestrale della Pro Loco Casalmaggiore. Tanti articoli ed il programma ufficiale della Fiera di Piazza Spagna edizione 2016, quest’anno ricchissima di eventi per tutti i gusti nei primi dieci giorni di Luglio.

Fra gli articoli più interessanti, segnaliamo, a pagina 3, quello di Chiara Daina, casalese e giornalista de Il Fatto Quotidiano e La 7, dal titolo “Una città in crisi d’identità”. Il pezzo è molto critico sull’atteggiamento di chiusura che la città di Casalmaggiore sta mostrando nell’accoglienza ai migranti, non in linea con le tradizioni di solidarietà che avevano caratterizzato in passato la comunità casalese.