Una vita per il tuo paese

“Una vita per il tuo paese. Parole ed immagini per ricordare Nicola Conforti”, questi rispettivamente il titolo e il sottotitolo scelti per il numero 103 del semestrale La Sorgente, presentato, come da tradizione per il numero invernale, nell’antivigilia di Natale. 

Una presentazione ritornata ad essere a distanza, per il riaccendersi, nelle ultime settimane, anche a Caposele, come nel resto d’Italia, della crisi pandemica.

Quindi la giusta scelta di cautela, per la Pro Loco di Caposele, che ha partecipato alla presentazione con il presidente Daniele Caprio e il suo predecessore Concetta Mattia. A condurre e moderare l’incontro la Direttrice del giornale Elisa Forte. Era inoltre collegato, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, il vicesindaco Armando Sturchio.

Un numero speciale, incentrato sul ricordo dell’ing. Nicola Conforti, scomparso a ottobre, personaggio lungimirante e innovatore, fondatore della Pro Loco e del suo giornale. Un giornale che con questo numero 103 supera le 100 pagine e adotta in via definitiva, dopo una prima sperimentazione risultata gradita all’80% degli intervistati, il nuovo formato tabloid a colori.

 

 

Caposele in lutto

Mercoledì 27 ottobre 2021 si sono svolti a Caposele (AV) i funerali dell’ingegner Nicola Conforti.

Personaggio di spicco della comunità caposelese, per tanti anni presidente della Pro Loco della cittadina irpina, in quella veste ideò e lanciò, nel 1974, la rivista La Sorgente. Di quella testata fu l’infaticabile guida, reggendone il timone, come direttore responsabile, fino all’anno scorso, quando passò il testimone a Elisa Forte, dopo aver firmato l’uscita numero 100 del giornale.

La comunità GEPLI dei giornali di Pro Loco partecipa al dolore della famiglia e dell’Associazione di Promozione Sociale Caposele. Lo fa ricordando in particolare l’occasione di incontro nel 2016, al Quinto Convegno Nazionale dei giornali GEPLI, tenutosi nel complesso delle Basiliche paleocristiane di Cimitile, quando Nicola Conforti, accompagnato dalla presidente Pro Loco Concetta Mattia, ricevette una targa in riconoscimento della sua attività di direzione del giornale La Sorgente. Nella foto, il momento della consegna del riconoscimento da parte di Antonio Ferrara, presidente della Pro Loco di Palma Campania, che ospitò  il raduno GEPLI di quell’anno.

 

 

 

Arriva il numero 99

Nell’antivigilia di Natale, il 23 dicembre, nella sala polifunzionale di Caposele la presentazione, prima dell’uscita in edicola e dell’invio agli abbonati, dell’ultimo numero de La Sorgente.

Siamo arrivati al numero 99 del giornale edito dalla Pro Loco irpina, che esce due volte l’anno, a Natale e a inizio agosto.

Ci avviciniamo quindi al mezzo secolo di vita, e al numero 100, in programma per il prossimo agosto.

Complimenti ed auguri alla redazione del giornale, diretta da Nicola Conforti (che fu anche fondatore della testata), e all’editore, rappresentato dall’attuale presidente della Pro Loco di Caposele, Concetta Mattia.

La Sorgente interpella i lettori


Sondaggio in corso a La Sorgente, la testata semestrale della Pro Loco di Caposele.
Il direttore del giornale, Nicola Conforti, interpella i lettori, per raccogliere opinioni e suggerimenti utili a migliorare il giornale, che si sta avvicinando al traguardo del numero 100.
Un analogo sondaggio fu eseguito già una decina di anni fa, con buoni risultati.
Il termine utile per l’invio dei suggerimenti, via email o posta, è il 30 novembre.

La Sorgente numero 96: presentazione a Caposele


Domani, venerdì 3 Agosto alle ore 18,30, nella sala Polifunzionale di Caposele (AV), sarà presentato il numero 96 de La Sorgente.

E’ un numero ricco di storia, immagini, cronaca e cultura varia. Particolare rilievo è stato dato alle vicende delle ultime Elezioni Amministrative.

 

La Sorgente numero 96 sarà nelle edicole di Caposele e Materdomini fino al 31 agosto.

Nell’immagine i volti di chi ha partecipato a scrivere un po’ di storia di Caposele

Un commiato rinviato

“L’editoriale di questo numero segna la fine di un lungo percorso” così esordiva il pezzo di apertura dell’ultimo numero, il numero 94, della testata La Sorgente. Il direttore Nicola Conforti proseguiva poi annunciando il suo commiato dal giornale, dopo un cammino lungo quasi mezzo secolo, percorso “senza fretta ma senza soste”. Un po’ di rammarico per il non aver potuto raggiungere il traguardo dei 100 numeri; la soddisfazione comunque di aver fatto crescere il giornale, dalle 8 pagine iniziali alle 56 attuali, coperte da una rete di collaboratori che oscilla da 50 a 60 persone.
L’editore del giornale, la Pro Loco di Caposele, non ha accettato questa decisione, e ha chiesto a Nicola Conforti di ripensarci. Questa la lettera inviata dalla Presidente, Concetta Mattia: “Caro Nicola, in un primo momento, quando mi anticipasti la tua intenzione di lasciare la direzione de La Sorgente, pensai un po’ disorientata, di non divulgare la notizia nemmeno in associazione, sperando in un tuo ripensamento. Poi però, quando inviasti a tutti noi redattori, l’anteprima dell’editoriale di commiato, pur comprendendo e condividendo le tue motivazioni quali decisioni serie e sofferte, ho deciso, insieme a tutto il direttivo della pro loco Caposele, di non rassegnarmi all’idea e di cercare, discutendone, una modalità che ti permettesse invece di continuare quantomeno a collaborare e non a distaccarti totalmente, come sembrava volessi fare, da quello che ho e abbiamo sempre identificato come il tuo progetto più appassionato e appassionante: il periodico di Caposele, La Sorgente! Non era ancora il tempo, non riuscivamo a pensare ad un nuovo assetto e, in realtà, ci siamo accorti subito di non essere certo gli unici a sentire questa esigenza: Le tante, tantissime testimonianze di sgomento, preoccupazione e vicinanza, hanno confermato i nostri sentimenti e così organizzammo quell’incontro in sede durante il quale, una volta di più, ti esternammo l’apprezzamento per il tuo lavoro e il nostro pensiero rispetto al legame praticamente indissolubile che esiste tra te e il tuo operato di direttore, un legame che riteniamo debba rimanere tale e che pertanto, oggi vuole che tu attinga alle riserve di spirito, di passione e abnegazione ove quelle di vigore fisico fossero un po’ limitate, e ti permetta col nostro maggiore supporto, di continuare insieme questa opera meritoria. Così hai scelto di fare fortunatamente e, ringraziandoti affettuosamente per questo essere tornato sui tuoi passi, abbiamo intrapreso nuovamente il cammino verso le prossime pubblicazioni, convinti tutti che saranno tante, particolari, belle e sempre dedicate alle vicende del nostro amato paese. Grazie davvero caro, per tutto quello che hai sempre fatto e che farai ancora per questo giornale, per questa associazione e per la nostra comunità. A presto, direttore! Con la stima e l’affetto di sempre.”

Nicola Conforti riceve la targa nel corso del 5° convegno Gepli a Cimitile/Palma Campania