Ultimo saluto al Papa emerito (1)

Oggi, nel giorno dei funerali a papa Benedetto XVI, riprendiamo dalla newsletter della Pro Ruscio un articolo dedicato ai particolari legami di quel papa col territorio rusciaro

       

Giovedì 5 gennaio

Nel giorno dei funerali del Papa Emerito Benedetto XVI, riscopriamo i legami con il nostro territorio.

Oltre alla scelta del nome Benedetto, grandissimo Santo che ebbe i natali poco distanti da Ruscio, tutti noi ricordiamo commossi il saluto del nostro compaesano Pietro Cicchetti, Suo autista, al momento di lasciare Roma per Castel Gandolfo al momento delle Sue dimissioni. 

E poi la notizia che il Papa sarà sepolto nella cripta di San Pietro indossando un anello con l’effige del Santo Nursino, dono di un altro nostro compaesano, il Monsignore Reali, Vescovo Emerito della diocesi di Porto e Santa Rufina, il nostro Don Gino.

Il Carneval Morto

Preggio è una frazione del comune di Umbertide, in provincia di Perugia.

Ogni anno a Preggio, la sera di Carnevale, viene rappresentata la recita del Carneval morto.
Questa è una vecchia rappresentazione della morte del carnevale che si svolgeva nelle vie del paese, portando in processione il Carnevale morente e recitando un rosario, con tanto di prete, sacrestano, becchino, sindaco, carabiniere, dottore e infermiere e tante maschere al seguito.
Il rosario recitato oggi, come quello di un tempo, prende spunto in maniera ironica da situazioni ed avvenimenti del paese e dei suoi abitanti. La compagnia teatrale è formata da paesani volonterosi e da tutte quelle persone che, in processione, vogliono partecipare.

Carnevale-Morto-2017