Una giornata indimenticabile per la Puglia

20 aprile 2018: un giorno che rimarrà nella memoria.
Papa Francesco nel cuore dei pugliesi: sul sito Facebook della Pro Loco di Ruvo di Puglia il foto-racconto di una giornata indimenticabile.
Accreditati per seguire l’evento i nostri Antonello Oliveri, per il Rubastino, e Teresa Fiore, per Pro Loco di Puglia e Basilicata.

Castroreale sfiora il clamoroso successo al Borgo dei Borghi 2018

Anche quest’anno la Pro Loco di Castroreale ha fatto ottimamente figurare la Sicilia tutta, in una competizione che la vedeva opposta ad altre 19 regioni.
“Un finale al cardiopalmo che ci ha dato una grande soddisfazione. Siamo secondi sul podio, ma primi nel cuore della gente che ci ha votato. Grazie a tutti. Adesso la sfida comincia davvero. Forza Castroreale! Cogliamo questa splendida occasione per fare grande il nostro borgo che è nel cuore di tutti noi. Andiamo avanti tutti insieme. Faremo grandi cose!!!” Così dichiara Mariella Sclafani, della Pro Loco di Castroreale, che tanto ha fatto per ottenere questo splendido risultato.
Ieri sera, al Kilimangiaro in onda la serata di Pasqua, la trasmissione su Raitre con la proclamazione dei risultati. Oggi, Pasquetta, i tanti visitatori che sono saliti al borgo siciliano trovano una Pro Loco in piena attività, con l’offerta di visite guidate al Duomo dalle ore 10 alle 12,30, al Museo Civico dalle 15 alle 19. Sarà inoltre possibile vedere l’opera “Epicarmo” realizzata a Castroreale e donata alla cittadinanza dal Maestro Hidetoshi Nagasawa, recentemente scomparso.

D come direttore, D come donna

Oggi, 8 marzo, in evidenza le testate, fra quelle seguite da GEPLI, dirette da un direttore al femminile. Eccole, procedendo da sud a nord:

Bianca Desideri, per A20 di Arzano
Patrizia Forlani, per ARCOBALENO d’ITALIA, UNPLI Nazionale
Rossana Ragionieri, per IL SEGNO DI EMPOLI
Cristina Turchet, per DIMENSIONE PROLOCO FONTANAFREDDA
Daniela Vaccari, per EL PEAGNO di Sanguinetto
Germana Cabrelle, per PRO CITTADELLA
Paola Pilotto, per IL GUADO DELL’ANTICO MULINO di San Pietro in Gu
Valeria Verri, per IL PAIS D’LU, di Lu Monferrato
Grazia Novellini, per IL PAESE di Magliano Alfieri

Auguri a tutte dallo staff di GEPLI.

Carnevale Palmese

E’ al via l’edizione 2018 del Carnevale Palmese.
“La ultracentenaria tradizione si rinnova dal 21 gennaio al 13 febbraio” così sottotitola Antonio Ferrara, presidente della Pro Loco di Palma Campania, nell’ultimo numero de Il Foglio, nell’articolo di presentazione della manifestazione.
In altro articolo Pasquale Iorio, giornalista e scrittore, tratta del parallelismo fra il Carnevale di Palma Campania e la festa dei Gigli di Nola, “Due feste diverse, lontane, ma unite da un unico filo rosso. …. Ma cosa hanno veramente in comune questi due eventi di folklore? Via le barriere sociali. Uno vale uno. Non esiste più il medico, l’imprenditore, l’operaio o il commerciante. In strada ci sono migliaia di persone animate dalla volontà di divertirsi. E divertire.”

Castroreale in corsa per il “Borgo dei Borghi”

Nell’edizione 2018 della nota trasmissione televisiva “Alle falde del Kilimangiaro”, il Comune di Castroreale, che fa parte dei “Borghi più belli d’Italia”, è stato selezionato dalla RAI per rappresentare la Sicilia nella gara per il titolo di “Borgo dei Borghi”.
La Rai è stata sempre attenta ed interessata al Borgo di Castroreale. Oltre ai numerosi servizi da menzionare la “Santa Messa” trasmessa dalla Chiesa Santa Maria Assunta in mondovisione nella date 13 e 15 agosto di quest’anno. Il relativo servizio sarà trasmesso domenica 10 dicembre, nella trasmissione Kilimangiaro che va in onda a partire dalle ore 15,30.
Giovedì 14 dicembre alle ore 10 al Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni a Messina, si terrà la presentazione ufficiale del Borgo nell’ambito della competizione. Inoltre è già attiva la pagina Facebook “Castroreale, Borgo dei Borghi 2018”.

Un commiato rinviato

“L’editoriale di questo numero segna la fine di un lungo percorso” così esordiva il pezzo di apertura dell’ultimo numero, il numero 94, della testata La Sorgente. Il direttore Nicola Conforti proseguiva poi annunciando il suo commiato dal giornale, dopo un cammino lungo quasi mezzo secolo, percorso “senza fretta ma senza soste”. Un po’ di rammarico per il non aver potuto raggiungere il traguardo dei 100 numeri; la soddisfazione comunque di aver fatto crescere il giornale, dalle 8 pagine iniziali alle 56 attuali, coperte da una rete di collaboratori che oscilla da 50 a 60 persone.
L’editore del giornale, la Pro Loco di Caposele, non ha accettato questa decisione, e ha chiesto a Nicola Conforti di ripensarci. Questa la lettera inviata dalla Presidente, Concetta Mattia: “Caro Nicola, in un primo momento, quando mi anticipasti la tua intenzione di lasciare la direzione de La Sorgente, pensai un po’ disorientata, di non divulgare la notizia nemmeno in associazione, sperando in un tuo ripensamento. Poi però, quando inviasti a tutti noi redattori, l’anteprima dell’editoriale di commiato, pur comprendendo e condividendo le tue motivazioni quali decisioni serie e sofferte, ho deciso, insieme a tutto il direttivo della pro loco Caposele, di non rassegnarmi all’idea e di cercare, discutendone, una modalità che ti permettesse invece di continuare quantomeno a collaborare e non a distaccarti totalmente, come sembrava volessi fare, da quello che ho e abbiamo sempre identificato come il tuo progetto più appassionato e appassionante: il periodico di Caposele, La Sorgente! Non era ancora il tempo, non riuscivamo a pensare ad un nuovo assetto e, in realtà, ci siamo accorti subito di non essere certo gli unici a sentire questa esigenza: Le tante, tantissime testimonianze di sgomento, preoccupazione e vicinanza, hanno confermato i nostri sentimenti e così organizzammo quell’incontro in sede durante il quale, una volta di più, ti esternammo l’apprezzamento per il tuo lavoro e il nostro pensiero rispetto al legame praticamente indissolubile che esiste tra te e il tuo operato di direttore, un legame che riteniamo debba rimanere tale e che pertanto, oggi vuole che tu attinga alle riserve di spirito, di passione e abnegazione ove quelle di vigore fisico fossero un po’ limitate, e ti permetta col nostro maggiore supporto, di continuare insieme questa opera meritoria. Così hai scelto di fare fortunatamente e, ringraziandoti affettuosamente per questo essere tornato sui tuoi passi, abbiamo intrapreso nuovamente il cammino verso le prossime pubblicazioni, convinti tutti che saranno tante, particolari, belle e sempre dedicate alle vicende del nostro amato paese. Grazie davvero caro, per tutto quello che hai sempre fatto e che farai ancora per questo giornale, per questa associazione e per la nostra comunità. A presto, direttore! Con la stima e l’affetto di sempre.”

Nicola Conforti riceve la targa nel corso del 5° convegno Gepli a Cimitile/Palma Campania