Luese dell’Anno 2019

Ogni anno a gennaio, in concomitanza con la festa patronale di San Valerio, a Lu Monferrato viene assegnato il premio al Luese dell’Anno.

Vincitore quest’anno è stato Al Pais d’Lu, il mensile che da ben 43 anni accompagna la vita del comune monferrino e dei paesi limitrofi.

Queste le motivazioni, incise sulla targa consegnata al Direttore Valeria Verri:

Da oltre 40 anni, Al Pais d’Lu racconta la nostra comunità creando memoria e cultura. In riconoscimento del lavoro svolto e del percorso intrapreso nel dar voce alla Comunità Luese creando coesione sociale e culturale e una comune identità al nostro territorio, sapendo guardare oltre i confini comunali.

Lu, 20 gennaio 2019

La pestanaca in cucina

Plumcake con pestanache e mandorle

Quest’anno, a Tiggiano, nel Salento, si è svolta l’edizione numero 20 della Sagra della Pestanaca, la particolare varietà di carota specialità di Tiggiano.

Dalla cronaca di quella giornata, scritta da Mimma Piscopiello sull’ultimo numero di 39° Parallelo, estraiamo la descrizione dei molteplici utilizzi di quella specialità in cucina.

“La serata del 18 gennaio è rimasta, anche quest’anno, fedele a sè stessa con l’offerta di delicate pietanze preparate con pestanache rigorosamente coltivate dal Direttivo della Pro Loco: gli ormai famosi ravioli con ripieno di pestanache, andati letteralmente a ruba durante la serata, le pittole alla pestanaca, la salsiccia con pezzi di pestanaca all’interno, un delicato plumcake con frosties alla pestanaca, la birra insaporita da questa particolarissima varietà di carota … Insomma, una dimostrazione pratica di quella che si intende per versatilità in cucina!”

L’arte di costruire i carri agricoli, a Colli del Tronto

Domenica 3 marzo 2019, a Colli del Tronto, verrà inaugurato il Museo dei Carradori. Tale museo, che ricorda un’attività un tempo molto importante per l’economia della cittadina marchigiana, si affianca a quello già esistente dedicato alla bacologia.

Complimenti alla Pro Loco di Colli del Tronto, promotrice dell’iniziativa, e al suo presidente Marco Collina.

Il carro agricolo posizionato in una rotatoria sulla Salaria, a Colli del Tronto

Partito il Carnevale di Malo

Il logo della Pro Malo con la maschera del Carrnevale

E’ partito ieri il Carnevale di Malo. Il primo cittadino della località vicentina ha consegnato ieri , come da tradizione, le chiavi della Città al Ciac, la maschera simbolo del Carnevale.

Entra così nel vivo uno dei carnevali storici del Veneto, che giunge quest’anno alla edizione numero 95.
Le sfilate dei carri, che costituiscono i momenti clou della manifestazione, sono in programma domenica 24 febbraio, domenica 3 marzo, e quindi il gran finale col Martedì Grasso del 5 marzo.
Nella foto la sfilata in una delle scorse edizioni.

Un uomo, un giornale

A Magliano Alfieri, sui colli del Roero, una recente mostra fotografica ha fissato in uno scatto i volti di un campione di maglianesi. Sono state ritratte persone di ogni età accomunati dal fatto di essere residenti nel paese, sia di famiglie che ci vivono da sempre, sia di recente inserimento nel tessuto sociale di Magliano. Ad ogni ritratto era abbinata una breve scheda biografica.

Una di queste schede biografiche è relativa a Cesare Giudice, che noi di Gepli conosciamo come coordinatore di redazione del bel bimestrale Il Paese. Riprendiamo alcuni passi della sua scheda biografica.

“Chi avrebbe scommesso, all’inizio del lontano 1976, che quel giornaletto di sole quattro pagine in bianco e nero che cominciava a circolare a Magliano si sarebbe gradualmente diffuso in sette Comuni roerini, fino a diventare uno dei primi periodici locali per numero di abbonati in rapporto al numero di abitanti? Ma chi fu l’ideatore del Paese? Chi è stato a coordinarlo in questi 40 e più anni? Chi ne è tuttora il caporedattore e direttore di fatto, in una parola l'”anima”? Non è quasi il caso di dirlo, tanto è risaputo: è Cesare Giudice, uno dei protagonisti della vita sociale di Magliano nell’ultimo mezzo secolo. … Pur avendo passato da tempo i “sessanta” ed ormai in pensione, non ha perso la voglia di impegnarsi nella promozione di svariate iniziative per, come dice lui, la crescita civile e democratica della comunità.”