Un’importante vetrina


E’ in corso in questi giorni, a Torino, la 31-esima edizione del Salone Internazionale del Libro.
Edizione di grande successo, con nuovi record in tema di presenza di espositori, e senz’altro anche come visitatori, in base alle presenze registrate nei primi due giorni di apertura.

 


Fra i nuovi espositori, UNPLI Piemonte ha esordito con un suo stand.

 

 

 

 


A rappresentare il mondo dell’editoria periodica delle Pro Loco, sul bancone dello stand c’erano Paese Mio, la testata organo ufficiale del comitato piemontese UNPLI, e Cose Nostre, il mensile della Pro Loco di Caselle Torinese.

Un grazie nuovamente a UNPLI Piemonte per l’ospitalità e la visibilità in questa importante vetrina.

I dieci comandamenti per sagre di qualità


Nella foto del 7 settembre, il momento della firma da parte di Giuliano Degiovanni, presidente Unpli Piemonte, e Giorgio Ferrero, Assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, del protocollo d’intesa Regione Piemonte Assessorato Agricoltura /Unpli sulle buone pratiche per le Pro Loco.
Intesa che è stata siglata, alle ore 11 del 7 settembre, al castello di Costigliole d’Asti.
«Siamo convinti che l’accordo con Unpli segnerà un salto di qualità a beneficio non solo dei consumatori ma dei territori e del sistema dell’agroalimentare locale – ha detto l’assessore Ferrero –. I numeri parlano chiaro, due milioni di pasti serviti dalla Pro loco piemontesi durante l’anno, ricchezza delle nostre produzioni d’eccellenza che significa 17 vini docg e 42 doc sparsi sul nostro territorio, 341 prodotti agroalimentari tradizionali riconosciuti dalla Regione, 10 formaggi dop. «Alle Pro loco e associazioni che aderiranno proponiamo di promuovere i prodotti del territorio, realizzare sinergie con produttori locali. Fondamentale sarà la formazione dei volontari, promuoveremo corsi sulla conoscenza dei prodotti tipici, sulle tecniche di cottura e riduzione degli sprechi».
Principi messi nero su bianco ma che l’Unpli porta avanti da tempo. «Un altro tassello – dicono Giuliano De Giovanni e Luisella Braghero, rispettivamente alla guida dell’Unpli regionale piemontese e provinciale astigiano – in vent’anni le cose sono cambiate, c’è un’attenzione maggiore alla qualità e sinergia con il territorio».

Un “PAESE MIO” tutto nuovo

primo trimestre 2016

Molte novità per Paese Mio, il trimestrale organo ufficiale di UNPLI Piemonte.
Sono cambiati, col primo numero di quest’anno, il formato, la grafica, il logo della testata, il direttore responsabile. Cioè praticamente tutto.
20 le pagine, tutte a colori. Le 4 pagine centrali sono, grazie ad un accordo di collaborazione già in corso, lasciate come contenuti ad UNPLI Toscana.
A pag. 2 e 3 i saluti del direttore uscente, Lino Falco ( 30 anni con Paese Mio, il titolo del suo pezzo ), e del presidente del Comitato regionale uscente, Bruno Verri, che non si ricandida in questa tornata di rinnovi dei comitati UNPLI. Fine corsa per il bene comune, il titolo del pezzo con cui si congeda.
Con perfetta simmetria, nelle pagine successive, si presentano il nuovo presidente “in pectore” Giuliano De Giovanni ( “Un popolo in cammino raggiunge sempre la propria metà” ) e il nuovo direttore del giornale Riccardo Milan ( “Una stretta di mano”).