Agosto, tempo di elezioni

Agosto, tempo di elezioni? Normalmente la risposta è no; luglio ed agosto sono mesi tabù, anche se quest’anno abbiamo rischiato …
E’ invece tempo di elezioni (per il rinnovo del Consiglio Direttivo) per la Pro Ruscio, e la cosa ha la sua logica. I soci della Pro Loco sono per la maggior parte sparsi in Italia ed estero, e tornano al borgo natio profittando delle ferie estive. E così l’urna sarà aperta dal 15 al 25 agosto.
Qui di seguito l’invito, apparso sulla newsletter della Pro Ruscio, con l’invito pressante dei consiglieri “anziani”, rivolto alle generazioni più giovani, a candidarsi per entrare nel direttivo.

Mentre il Presidente Ottaviani procede – come da Statuto – ad indire le elezioni per il rinnovo dell’organo direttivo della nostra Associazione, i Consiglieri uscenti rivolgono un pressante invito ai Soci piu’ giovani, specialmente ai residenti nel paese, a impegnarsi in prima persona per un periodo di lavoro, pesante ma senza dubbio di grande soddisfazione nella gestione della nostra Pro Ruscio.
Essere dirigente di una pro loco rappresenta anche un momento formativo, una vera e propria palestra di vita: ideare nuovi progetti da sviluppare in sinergia con altre entita’ e pubbliche amministrazioni, gestire , tra mille difficolta’ e ristrettezze di bilancio, le strutture e i beni della Associazione, organizzare manifestazioni culturali e ricreative…
Quando le Pubbliche Amministrazioni sembrano “ritirarsi” e scomparire, la pro loco rappresenta l’unico vero presidio del territorio, l’unica realta’ in grado di raccogliere e potenziare i desideri della gente, l’unica organizzazione che puo’ trovare gli spunti, le energie per il miglioramento sociale e anche economico del territorio e dei suoi abitanti.
Oggi , pro loco vuol dire sempre meno panini, salsicce e bruschettate, e sempre piu’ visione politica, spinta culturale, momento di aggregazione delle idee, solidarieta’ sociale: davvero un gran bel mestiere!
E allora, se non avete paura di accettare una sfida, se desiderate mettervi in gioco, se volete fare qualcosa per il vostro paese, questa e’ l’occasione… candidatevi!!!

Vivere Istrana

Riprendiamo dall’ultimo numero, di maggio, del quadrimestrale “Vivere Istrana” , la notizia del rinnovo, per il triennio 2016-2018, del Direttivo della Pro Loco, editrice del giornale. Rinnovo delle cariche nel segno della continuità: riconfermato presidente Amadio Favaro; vicepresidenti Giuseppe Rossi e Davino Pozzeban, in segreteria Maria Grazia Gasparini.

Auguri di buon lavoro da GEPLI

Direttivo Istrana

Rinnovo del direttivo a Ruvo di Puglia

torrione aragoneseRinnovo delle cariche sociali presso la Pro Loco di Ruvo di Puglia, una fra le più attive, col suo giornale Il Rubastino, fra quelle del mondo GEPLI.
Rocco Lauciello è stato confermato alla guida della Pro Loco di Ruvo di Puglia. Ad affiancarlo, nel ruolo di vicepresidente, sarà Antonello Olivieri.
Domenica 10 aprile si sono svolte le votazioni per il rinnovo degli organi sociali per il quadriennio 2016-2020, in occasione dell’assemblea straordinaria dei soci.
Dopo le elezioni e le prime riunioni operative, l’esecutivo ha eletto le sue cariche. Confermato all’unanimità il presidente Lauciello, al suo secondo mandato. Entrano a far parte del nuovo direttivo, oltre agli uscenti Cleto Bucci, Pino Lovino e Franco Sparapano, i nuovi membri Giuseppe Caldarola, Antonello Olivieri (vicepresidente) ed Elisabetta Stragapede.
«Una scelta all’insegna della continuità, ma anche del rinnovamento – sostiene Lauciello -. Il neo presidente sarà affiancato da numerosi giovani, chiamati a portare un impulso di entusiasmo e novità all’interno del direttivo. La volontà è quella di proseguire il lavoro che abbiamo svolto in questi anni e allo stesso tempo di intraprendere nuove iniziative, che vedano protagonisti proprio i giovani. Il loro ingresso nel consiglio rappresenta un evento di grande importanza, perché ci consente di guardare al futuro della nostra associazione con maggiore ottimismo. Gli obiettivi sono stati, e saranno, la promozione sociale, la valorizzazione delle realtà e delle potenzialità naturalistiche, culturali, storiche, turistiche ed enogastronomiche di Ruvo di Puglia».