Sagra del fungo cardoncello: definite le date

A Ruvo di Puglia la 14^ Edizione della Sagra del Fungo Cardoncello: 10-11 novembre 2018

Ecco le date della sagra più attesa, che fonda le sue radici sul prodotto più tipico e caratteristico del Parco Nazionale Alta Murgia: il fungo cardoncello.
Il nuovo format “Cardoncello on the road” mira a far conoscere sei località all’insegna della tradizione, della cultura, dello spettacolo, della musica e, la possibilità di assaporare un prodotto per eccellenza del territorio murgiano: il Fungo Cardoncello.
Grazie all’impegno profuso da ogni Pro Loco che opera sui territori un programma ricco e vario, che potrà dare modo a tutti, adulti, bambini, giovani e meno giovani, di trascorrere ore e giornate piacevoli alla scoperta o alla riscoperta dei luoghi.
Rocco Lauciello, Presidente delle Pro Loco Unpli Puglia presenta così il progetto “Cardoncello on the road”: “Aggiungiamo un nuovo tassello; nulla è fatto per caso, dietro le nostre scelte c’è una ferma volontà di tutelare, valorizzare e far conoscere uno dei prodotti più identitario del territorio, che merita una considerazione maggiore rispetto a quella attuale.
Crediamo che il format “Cardoncello on the road” possa rappresentare, oltre che una bellissima tradizione, anche un volano per l’economia del nostro territorio. Noi abbiamo lanciato una nuova sfida, cercando di suscitare reazioni e stimoli necessari alla creazione di un vero brand legato al fungo Cardoncello. Il primo passo è far conoscere il nostro fungo tramite le peculiarità della nostra sagra, cioè cultura, musica e divertimento.”
Tutto pronto quindi per “Cardoncello on the road”.
Ecco le date per tutte le località:
21 Ottobre: Poggiorsini;
27/28 Ottobre: Minervino Murge;
3/4 Novembre: Spinazzola;
10/11 Novembre: Ruvo di Puglia;
17/18 Novembre: Gravina in Puglia;
24/25 Novembre: Cassano delle Murge.

Ruvo di Puglia, arriviamo!!!

E la chiamano estate


Venerdì 13 luglio, a partire dalle ore 19:00 presso la piazzetta antistante l’Info Point Ruvo di Puglia, sarà presentata, attraverso proiezioni di immagini evocative, un’antologia di racconti epigrafata “E la chiamano estate – Quando andavamo in villeggiatura” di Valentino Losito, Consigliere Nazionale dell’Ordine Dei Giornalisti Della Puglia – Bari, edito da SECOP Edizioni. Alla presentazione, con l’autore dialogherà Angelo Tedone, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno.it. I saluti saranno affidati a Rocco Lauciello, Presidente della Pro Loco UNPLI Ruvo di Puglia nonché dell’Unpli Puglia e a Monica Filograno, Assessora alla Cultura e Turismo del Comune di Ruvo di Puglia.
Il reading è promosso nell’ambito degli interventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento del servizio di informazione degli Info-Point turistici dei comuni che aderiscono alla rete regionale, finanziati dall’Assessorato al Turismo della Regione Puglia per il Piano Strategico del turismo, Puglia 365, in sinergia con l’Assessorato al Turismo della Città di Ruvo di Puglia e l’Associazione Pro Loco.
Il “diario emozionale”, è una raccolta di brevi aneddoti di una infanzia felice e che ha lasciato nell’autore e lascerà in ogni lettore una scia di ricordi che rendono ancora azzurro e leggero il cuore.

Ruvo sotterranea: scoprire la città dal basso

Vi incuriosiscono i tesori archeologici?
A Ruvo di Puglia è possibile visitarli.
Venerdì 29 giugno, ore 19.00, Ruvo di Puglia Sotterranea: un tour guidato nelle fondamenta della città: dalle terme romane all’ipogeo della Cattedrale
Unisciti al gruppo e guarda la città da un’altra prospettiva.

Molti di noi, che siano turisti o meno, non immaginano che sotto i propri piedi si cela una città nascosta. Una Ruvo di Puglia archeologica ricca di storie e di tesori che affonda le radici indietro nel tempo.
Se la Ruvo di Puglia a cielo aperto offre tante attrazioni e bellezze da vedere e visitare tra cui importanti musei, chiese, palazzi e molto altro ancora, quella sotterranea non è da meno e potrà raccontarvi episodi meno conosciuti, ma altrettanto interessanti. Che ne dite di un viaggio a qualche metro di profondità nei sotterranei per conoscere Ruvo di Puglia da una prospettiva nuova ed inedita?
Venerdì 29 giugno con partenza alle ore 19:00 la Pro Loco UNPLI Ruvo di Puglia promuove un tour guidato alla scoperta della città vista dal sottosuolo: l’ipogeo della Cattedrale e la Grotta di San Cleto.
Scendendo qualche metro sotto il pavimento della Cattedrale è possibile notare una straordinaria successione stratigrafica con significativi resti delle strutture precedenti: tracce di una domus romana ed i resti di pilastri circolari e cruciformi di una chiesa Altomedievale.
Invece il succorpo della Chiesa del Purgatorio si compone di due livelli sotto il piano di calpestio. Il primo livello ospita le emergenze archeologiche relative prevalentemente ad un impianto termale romano con i connessi locali tecnici; al secondo piano interrato si ammira la cisterna denominata “Grotta di San Cleto” in quanto, secondo la tradizione, era il rifugio dei primi cristiani ruvesi.
Luoghi unici, aperti in esclusiva, dove è possibile scoprire le bellezza nascosta della Città.
Insomma, se volete scoprire un’altra faccia di questa bellissima città, non perdetevi questo viaggio nei suoi sotterranei.
L’iniziativa rientra nell’ambito degli interventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento del servizio di informazione degli Info-Point turistici dei comuni che aderiscono alla rete regionale, finanziati dall’Assessorato al Turismo della Regione Puglia per il Piano Strategico del turismo, Puglia 365, in sinergia con l’Assessorato al Turismo della Città di Ruvo di Puglia e l’Associazione Pro Loco.
___________________
Informazioni Pratiche: il tour è gratuito, consentito fino a 25 persone; la prenotazione è obbligatoria presso l’Info Point Ruvo di Puglia della Pro Loco in via V. Veneto, 44/48, telefonando allo 080.3615419 o 080.3628428 (dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 18:00 alle 20:00); il punto di ritrovo è in antistanza l’Info Point 15 minuti prima dell’inizio della visita guidata.

Rose & Rosati, in arrivo a Ruvo

Iniziative, degustazioni e percorsi enogastronomici per assaporare i buoni e pregiati vini rosati. Tutto questo è “Rose & Rosati”, il primo festival dedicato alle eccellenze in rosa, che animerà la città di Ruvo di Puglia il weekend del 12 e 13 maggio.

Un’offerta ampia che va dalla cultura all’enograstronomia. Tante occasioni, per gli ospiti come per i residenti, per apprezzare l’atmosfera leggera e al contempo carica di suggestioni primaverili.

Il ricco programma di eventi e informazioni utili è scaricabile cliccando qui 

Papa Francesco in Puglia il 20 aprile


Il prossimo 20 aprile, papa Francesco si recherà in visita ad Alessano (Lecce) nella diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca, e a Molfetta (Bari), nella diocesi unificata di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, nel 25esimo anniversario della morte di mons. Tonino Bello, già vescovo di quella diocesi, figura impegnatissima sul tema della pace e del disarmo, di cui è in corso la causa di beatificazione.
All’evento è dedicata la copertina del nuovo numero de “il rubastino”, in vendita nelle edicole di Ruvo di Puglia da oggi 29 marzo. La foto, di Cleto Bucci, ritrae il solenne ingresso a Ruvo di Puglia, l’8 dicembre 1982, di don Tonino Bello, in qualità di Vescovo di Ruvo. Ad accoglierlo, in un clima di grande festa e viva emozione, le autorità cittadine, il clero locale e la popolazione ruvese.

Alla Borsa del Turismo


Aperta da stamattina domenica 11 febbraio a Milano la BIT – BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO, fiera che fa incontrare, dal 1980, operatori turistici di tutto il mondo, mass media, nonchè visitatori semplicemente appassionati di viaggi.
La borsa del turismo rappresenta una grande vetrina per promuovere il proprio territorio. La Pro Loco di Ruvo di Puglia con la collaborazione dell’Agenzia Regionale del Turismo “Pugliapromozione” ha colto questa opportunità per presentare i propri prodotti e servizi.
Oggi pomeriggio, alle 15, si terrà la conferenza stampa dal titolo “Ruvo di Puglia: dalla città al territorio”, con la partecipazione di Monica Filograno, Assessora alla Cultura del Comune, Giuseppe Caldarola, architetto, esperto di storia locale e guida turistica abilitata della Pro Loco di Ruvo di Puglia e Roberto Masotti, fotografo del Teatro “La Scala”, autore di reportage fotografici sul Talos Festival.
All’interno del corner espositivo dedicato a Ruvo di Puglia i visitatori saranno guidati virtualmente nell’esperienza di conoscenza della città attraverso la proiezione del video “Ruvo di Puglia è…” frutto del lavoro di squadra che ha visto il coinvolgimento degli studenti della classe V sez. H del Liceo Scientifico “O. Tedone”, impegnati presso la sede dell’Associazione Pro Loco per il progetto ministeriale di Alternanza Scuola Lavoro.
Complimenti per questa iniziativa alla Pro Loco di Ruvo di Puglia, da sempre molto attiva in UNPLI, nonchè in Gepli, per via della sua testata giornalistica Il Rubastino.