Una vita per il tuo paese

“Una vita per il tuo paese. Parole ed immagini per ricordare Nicola Conforti”, questi rispettivamente il titolo e il sottotitolo scelti per il numero 103 del semestrale La Sorgente, presentato, come da tradizione per il numero invernale, nell’antivigilia di Natale. 

Una presentazione ritornata ad essere a distanza, per il riaccendersi, nelle ultime settimane, anche a Caposele, come nel resto d’Italia, della crisi pandemica.

Quindi la giusta scelta di cautela, per la Pro Loco di Caposele, che ha partecipato alla presentazione con il presidente Daniele Caprio e il suo predecessore Concetta Mattia. A condurre e moderare l’incontro la Direttrice del giornale Elisa Forte. Era inoltre collegato, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, il vicesindaco Armando Sturchio.

Un numero speciale, incentrato sul ricordo dell’ing. Nicola Conforti, scomparso a ottobre, personaggio lungimirante e innovatore, fondatore della Pro Loco e del suo giornale. Un giornale che con questo numero 103 supera le 100 pagine e adotta in via definitiva, dopo una prima sperimentazione risultata gradita all’80% degli intervistati, il nuovo formato tabloid a colori.

 

 

“La Sorgente”: a Caposele una scelta “forte” per il nuovo corso del giornale

L’unica cosa tradizionale è stata la scelta della data, quella dell’antivigilia di Natale, per la presentazione, in diretta Facebook, del numero invernale del giornale della Pro Loco  di Caposele.

Per il resto, tantissime novità, nella presentazione dell’uscita numero 101, la prima che non vede Nicola Conforti alla guida del giornale da lui fondato. 

Vediamo le novità, una per una.

A livello di editore, è stato presentata la rinnovata squadra che, da ottobre, conduce la Pro Loco di Caposele. Il nuovo presidente è Daniele Caprio, che succede a Concetta Mattia, che rimane comunque come vice-presidente, ad assicurare continuità nella gestione.

La prima impegnativa sfida del nuovo direttivo è stata quella per l’individuazione del successore dell’ing. Conforti nella guida del giornale. La scelta è stata quella di chiamare, da fuori Caposele, Elisa Forte, una giornalista e scrittrice, giovane di età, ma già con diverse esperienze professionali nel settore della comunicazione. La neo-direttrice si è presentata, ha assicurato che a Caposele, già dopo poche settimane, “si sente come a casa” e comunque “ci vogliamo muovere in punta di piedi”, dando continuità alla linea del fondatore (definito l’Eugenio Scalfari di Caposele).

Concetta Mattia ha poi spiegato che questo numero del giornale, stampato nel tradizionale formato “grande”, sarà affiancato da una versione tabloid, stampata in numero limitato di copie, distribuito a una cinquantina di lettori, che faranno da cavia per un possibile futuro cambio di formato.

Altra grossa novità per La Sorgente, l’edizione online, che partirà dal 1 gennaio 2021, ma che è già consultabile in forma statica all’indirizzo www.lasorgentecaposele.it.

Per quanto riguarda i contenuti, questo numero 101 ha dato ampio spazio a uno speciale sui 40 anni dal terribile terremoto del 1980, che distrusse Caposele.

 

 

Arriva il numero 99

Nell’antivigilia di Natale, il 23 dicembre, nella sala polifunzionale di Caposele la presentazione, prima dell’uscita in edicola e dell’invio agli abbonati, dell’ultimo numero de La Sorgente.

Siamo arrivati al numero 99 del giornale edito dalla Pro Loco irpina, che esce due volte l’anno, a Natale e a inizio agosto.

Ci avviciniamo quindi al mezzo secolo di vita, e al numero 100, in programma per il prossimo agosto.

Complimenti ed auguri alla redazione del giornale, diretta da Nicola Conforti (che fu anche fondatore della testata), e all’editore, rappresentato dall’attuale presidente della Pro Loco di Caposele, Concetta Mattia.

In bici da Caposele a Ruvo di Puglia e Trani

“Alla scoperta di un Sud inedito lungo la ciclovia dell’Acquedotto Pugliese”, questo il titolo di un articolo pubblicato sull’ultimo numero de La Sorgente, periodico della Pro Loco di Caposele.

Caposele, come noto, è uno degli estremi di partenza dell’acquedotto che disseta la “siticulosa Apulia”, come la definì il poeta Orazio. Acquedotto realizzato con un ciclopico lavoro fra il 1906 e il 1915.

In tempi più recenti, sul tracciato dell’acquedotto, che sfrutta come noto la pendenza naturale fra Irpinia e Puglia, è stata realizzata una ciclovia. In parte ancora da completare.

L’articolo citato racconta dell’avventuroso viaggio, fatto su 5 tappe, da 42 cicloturisti toscani. Partiti da Caposele il 17 maggio, l’ultima sosta fatta nell’accogliente Ruvo di Puglia, dove in un ristorante del centro storico ricavato da un vecchio forno è avvenuta la festosa premiazione per chi si era distinto nel corso del picaresco viaggio. Infine l’ultimo strappo per arrivare a Trani, davanti alla maestosa cattedrale sul mare.

La Sorgente interpella i lettori


Sondaggio in corso a La Sorgente, la testata semestrale della Pro Loco di Caposele.
Il direttore del giornale, Nicola Conforti, interpella i lettori, per raccogliere opinioni e suggerimenti utili a migliorare il giornale, che si sta avvicinando al traguardo del numero 100.
Un analogo sondaggio fu eseguito già una decina di anni fa, con buoni risultati.
Il termine utile per l’invio dei suggerimenti, via email o posta, è il 30 novembre.

Il giorno delle matasse

Il giorno delle matasse era ieri, giovedi 9 agosto. Come da tradizione, nel borgo irpino di Caposele.
La Sagra delle Matasse celebra la particolare pasta fatta in casa dalle massaie del paese,con farina di semola di grano duro e grano tenero. Le matasse si presentano sotto forma di filamenti, di spessore e lunghezza variabili, servite con un soffritto di ceci, aglio e peperoni essiccati.

Non sono mancate, però, altre tipicità locali e, ovviamente, del buon aglianico.
Organizzatrice della Sagra la Pro Loco di Caposele, che noi conosciamo per via della testata giornalistica La Sorgente.